metti in evidenza il post

Metti in evidenza il post. È una strategia sbagliata?

Per pubblicizzare i contenuti della pagina Facebook o Instagram, hai due opzioni differenti: utilizzare il pannello gestione inserzioni oppure cliccare “metti in evidenza” che trovi in tutti i post ( ad eccezione di alcuni casi in cui non è possibile procedere alla sponsorizzazione).

La scelta metti in evidenza il post è sicuramente più semplice e di facile intuizione, ma hai dei limiti in una strategia di advertising,  che ora ti spiego: 

Metti in evidenza il post: non puoi perfezionare il target a cui vuoi indirizzare il tuo contenuto

La caratteristica principale della pubblicità online, e quindi anche di Facebook ed Instagram,  è  di poter creare delle inserzioni mirate ad uno specifico pubblico: hai così la possibilità di raggiungere davvero solo le persone che potrebbero essere interessate al tuo prodotto/servizio, senza dover necessariamente “disturbare” un pubblico più ampio ( come accade nella pubblicità offline).

Con questa opzione potrai configurare solo l’età del tuo pubblico, il luogo e gli interessi

Accedendo al pannello inserzioni avrai, invece, la possibilità di poter perfezionare la tua inserzione con una serie di parametri tra cui interessi, caratteristiche socio-demografiche, età, sesso, connessioni. 

moltitudine di persone di colore blu e sfumature per definire il target

 

Metti in evidenza il post: obiettivo dell’inserzione 

Il secondo limite è la definizione dell’obiettivo dell’inserzione: mentre all’interno del pannello inserzioni di Facebook ci sono ben 11 differenti obiettivi per la tua campagna che puoi scegliere a seconda di quale sia il risultato che vuoi ottenere dall’inserzione, con l’opzione metti in evidenza hai come obiettivo solo interazione al profilo, traffico al sito web o invio messaggio. Direi, quindi che è molto limitato e non sempre questi obiettivi sono in linea con ciò che si vorrebbe raggiungere.

bersaglio - grafico in salita e uomo a definire gli obiettivi

 

Metti in evidenza il post. È quindi una strategia sbagliata?

Ho fatto differenti test per analizzare da vicino la funzione e poterla studiare meglio. Ad esempio il contenuto in cui propongo una risorsa gratuita l’ho pubblicizzato dal pannello inserzioni e da “metti in evidenza il post”: come ti ho spiegato prima grazie agli innumerevoli parametri che ci sono all’interno del pannello, l’inserzione ha performato meglio raggiungendo un pubblico interessato che ha scaricato la mia risorsa gratuita, con la seconda opzione ho riscontrato che il post è stato letteralmente “buttato” nel pubblico e lo hanno visto tutti,  senza una definizione specifica  e nessuno ha scaricato la mia risorsa. 

In altri casi la funzione metti in evidenza il post ha fatto crescere la mia pagina di qualche like, ma non ho convertito e non ho ricevuto nuovi contatti interessati, e come saprai i like ormai sono considerate delle vanity metrics ( metriche di vanità).

Quindi, in conclusione, impostare una strategia di advertising con metti in evidenza il post te la sconsiglio vivamente perché nel lungo periodo ti renderai conto che non otterrai pressoché nulla. 

Se vuoi fare dei piccoli test , va bene, li abbiamo fatti tutti ovvio 🙂 ma no non puoi affidarti a questa soluzione “veloce” ( anche troppo) che Facebook mette a disposizione: la soluzione per una strategia corretta è utilizzare il pannello inserzioni dell’account della pagina.

 

 Hai  sempre usato “metti in evidenza il post”? E non sai come iniziare a gestire ed organizzare le tue inserzioni dal pannello? Contattami sarò felice di poterti aiutare 🙂