integrazioni ecommerce per tiktok

Integrazione Ecommerce per Tik Tok

Mentre è notizia che in Italia il Garante della Privacy ha bloccato l’accesso agli under 13 dopo le spiacevoli e drammatiche situazioni che si sono verificate nei giorni scorsi, Tik Tok continua la sua ascesa, proponendo integrazioni ecommerce.

Nonostante il social stia continuando a crescere, rischia di perdere i suoi migliori creator se non è in grado di offrire strumenti in grado di far monetizzare; Facebook e Youtube su questo aspetto sono più avanzati offrendo ai creator diverse opzioni di monetizzazione. Tik Tok ha il pubblico, ma il sistema pubblicitario non è ancora, in grado di competere e il divario potrebbe anche aumentare se non si dovessero trovare valide soluzioni.

La chiave di svolta, saranno le opzioni di ecommerce e la creazione di una connessione più diretta tra creators e le varie opportunità di monetizzazione ,che è iniziata con le integrazioni con Shopify e Walmart, e secondo quanto comunicato dal Financial Times sta cercando di aggiungere ulteriori strumenti per facilitare più opportunità ecommerce e massimizzare le fonti di guadagno.

Tik Tok ha dichiarato che sono in arrivo tre integrazioni ecommerce:

  1. uno strumento che permette la condivisione dei link dei prodotti e guadagnare automaticamente dalle vendite
  2. la possibilità per i marchi di mostrare i cataloghi dei loro prodotti nella piattaforma
  3. Shopping in “live streaming” : una versione, solo per cellullari, dei canali di shopping televisivi, in cui gli utenti possono acquistare con poche azioni, dopo averli visti presentati dalle star di Tik Tok.

Tutti questi strumenti sono ancora in fase di test da un pò di tempo, e non solo nel mercato US.

TikTok ha anche testato per un po ‘di tempo i collegamenti al video commerce, cosa che, è stata avanzata lo scorso anno con la sua nuova partnership Shopify. La nuova opzione di cataloghi fornirebbe un altro avanzamento di presentazione su questo fronte, probabilmente tramite una scheda aggiunta su profili e clip video selezionati, collegandosi a una sorta di vetrina in-app, che potrebbe sembrare simile all’ultima innovazione – lo shopping in live streaming – che TikTok ha testato con Walmart a dicembre.

Nonostante la crescita continua dell’app, l’anno scorso è stato estremamente dirompente per TikTok, con il divieto in India, il quasi divieto negli Stati Uniti e varie altre sfide, al di fuori della pandemia globale. Quelle sfide aggiuntive probabilmente hanno rallentato lo sviluppo delle sue opzioni di monetizzazione, ma come notato, per mantenere le sue grandi star a postare, deve garantire che possano generare entrate simili a quelle che sarebbero in grado di fare su altre piattaforme, altrimenti rischia perdere una fetta enorme del suo pubblico molto rapidamente, come è successo a Vine, e TikTok è ben consapevole di quel fallimento. In quanto tale, ha bisogno che queste opzioni vengano aggiunte presto per favorire la sua continua crescita.

Fonte: Social Media Today