Tone of voice nel marketing

Tone of voice nel marketing: come definirlo

Hai mai pensato a come comunicare il tuo prodotto/servizio? Impostare il tone of voice del tuo brand  è importante per poter dare una “guida” ai tuoi utenti.

Comunicare nel modo giusto un messaggio è alla base di una strategia di marketing.

In questo approfondimento ti racconto cosa è il tone of voice, e perché è importante definirlo.

Cos’è il Tone of voice?

Il tone of voice è un elemento importante nella strategia marketing  di un brand perché identifica lo stile comunicativo verso il pubblico stabilendo una personalità ben definita, qualunque forma di comunicazione tu abbia valutato per la tua attività ( offline od online).

Il tono di voce è il modo con cui esponi i tuoi contenuti, i tuoi messaggi ed è uno degli elementi della brand identity, ovvero  l’identità del tuo brand.

Uomo con megafono che parla - rappresentazione del tone of voice

Gli elementi del  tone of voice?

Per definire il tono di voce di un brand devi tenere in considerazione:

  • il pubblico: è fondamentale prima di valutare quale tono di voce utilizzare per la propria comunicazione conoscere chi è il nostro target. Occorre, dunque, un’attenta analisi del pubblico a cui ti rivolgi e a tutte le caratteristiche che esso ha ( come dati demografici, geografici, sociali, etc…), insomma è sempre opportuno considerare la cosiddetta buyer persona
  • i valori del tuo brand: che messaggio che vuoi trasmettere a chi ti ascolta o legge?
  • il tuo posizionamento: impostando il giusto tone of voice potrai migliorare il tuo posizionamento e la tua  autorevolezza ed incoraggiare l’interazione
  • devi essere coerente: il tone of voice deve essere sempre coerente sia con i tuoi valori sia con il target a cui ti rivolgi, e una volta individuato il tono di voce dovrai utilizzare sempre lo stesso.

Elementi che definiscono il tone of voice
Individuare il tone of voice ( chiamato ancheTOV ) è un’attività molto impegnativa, ma altrettanto fondamentale in una strategia di marketing, per definirlo è utile l’analisi SWOT, grazie alla quale potrai individuare punti di forza e debolezza, minacce ed opportunità del brand.

 

I tipi di tone of voice

Avrai sicuramente notato come il tono di voce può variare a seconda del settore e del target a cui si riferisce. Ci sono molti tipi di tone of voice, ho voluto elencarne solo alcuni per rendere l’idea di come sia necessario a seconda dell’attività e del target impostare quello corretto.

 

Microfono verde che simula un tono di voce

Serio e Formale

lo puoi utilizzare per brand istituzionali o attività in cui hai individuato un target in cui è conveniente  comunicare con questo tono, come ad esempio multinazionali di servizi, settore bancario, o software medicali

Giocoso e Allegro

è un tono di voce che più semplice da adottare quando il target è giovane, o l’attività offre prodotti/servizi divertenti e creativi.

Ironico

è un tono di voce da utilizzare con attenzione, non sempre gli utenti percepiscono l’ironia, e talvolta potrebbe risultare fastidiosa

Amichevole

quando si sceglie questo tipo di tono di voce si rende una comunicazione confidenziale, mi viene da pensare ad esempio a L’Estetista Cinica o Clio Make-up che utilizzano questo stile di comunicazione, sia sui social sia nelle newsletter che nel sito.

 

 

Può accadere, talvolta, che alcuni brand scelgano uno stile di comunicazione ed un tono di voce fuori dal comune con l’obiettivo di differenziarsi, è esattamente il caso dell’agenzia funebre di Roma “Taffo” che ha impostato tutta la sua comunicazione sull’ironia diversificandosi dai competitor.

Conclusioni

Spero questo articolo ti sia servito per valutare il tone of voice come un elemento cardine della tua strategia, ricorda stabilire la connessione comunicativa con il tuo target è fondamentale per rafforzare l’immagine e la percezione del tuo brand

Nel prossimo approfondimento parlerò del tono di voce nei social… ti aspetto

Non sai come impostare il tono di voce del tuo brand? Contattami pure